domenica 31 gennaio 2010

pessima condizione...


in questo week-end in sella credo di aver toccato nuovamente il fondo....
ho sinceramente vissuto altri momenti di "crisi" , ma quello di questi giorni sembra uno dei più insistenti e credo davvero che sarà difficile tornare presto competitivo o quantomeno brillante..
il primo segnale è già stato sabato quando alle ore 12 dopo una mattinata di lavoro con l'amico angelino abbiamo affrontato un giretti di circa 2 ore e dal quale ho ricavato solo stanchezza visto che nell'uscita odierna ho pedalato come una lumaca...
cuore sempre intorno ai 150 battiti con gambe belle dure sia dal freddo intenso che dalla muscolatura per nulla tonica e con crampi spesso a fare da contorno..... insomma, un disastro...
urge dunque un periodo di relax nel quale reintegrare il più possibile per scongiurare figuracce come quella odierna..
note positive solamente dalla bici che con l'assetto new version sembra aver trovato nuova linfa regalandomi una guida più aggressiva e meno tutistica che spero di testare più avanti anche ad alte velocità visto che adesso a più di 25 all'ora non vado... ;-)

memorial fausto coppi

classifica invariata nel 60° giro della provincia di reggio calabria che ha visto oggi la vittoria in volata di alessandro petacchi ... si rimane dunque in attesa per la tappa durissima di domani quando sarà selezione vera... da segnalare che il nostro beneamino Cristiano Salerno è 7° assoluto nella classifica generale a soli 38 secondi dal suo compagno montaguti... appuntamento dunque a domani sera per la cronaca di gara con magari un commento estrapolato telefonicamente a cristiano.... ;-)

sabato 30 gennaio 2010

De rosa - Stac plastic ,è un ottimo inizio...

parte in quarta la stagione per la De rosa-stac plastic con una vittoria di tappa che ovviamente fà ben sperare anche se chiaramente si dovrà essere adesso ancora più concentrati perchè ci sono ancora 3 tappe da disputare....... ottima performance dunque per matteo Montaguti che giungendo primo al traguardo regala un debutto con il botto alla squadra....
c'è da segnalare una piccola curiosità, matteo divide la stanza con il "nostro" Cristiano Salerno giunto oggi settimo ..... bene dunque così....pensando già a domani.....

Questo l'ordine d'arrivo provvisorio della prima tappa del Giro della Provincia di Reggio - CHALLENGE CALABRIA - Memorial Fausto Coppi:

1. Montaguti Matteo - De Rosa - Stac Plastic
2. Savini Filippo - Colnago CSF Inox
3. Ventoso Francisco - Carmiooro NGC
4. Pietropolli Daniele - Lampre Farnese Vini
5. Canuti Federico - Colnago CSF Inox
6. Oss Daniel - Liquigas Doimo
7. Salerno Cristiano - De Rosa - Stac Plastic
8. Bernucci Lorenzo - Lampre Farnese vini
9. Failli Francesco - Acqua & Sapone
10. Kuschynski Aleksandr - Liquigas Doimo.

venerdì 29 gennaio 2010

cristiano salerno fans club "info"

DE ROSA STAC PLASTIC - Il Team De Rosa Stac Plastic si accinge a partire per il suo debutto previsto per sabato prossimo al 60° Giro della Provincia di Reggio Calabria - Memorial Fausto Coppi che si concluderà martedi 2 febbraio. Quattro giorni di corsa per mettere insieme una simbiosi di motivazione ed entusiasmo degli atleti per fare bene e la sintonia nata dopo una settimana di preparazione insieme a Salto di fondi (Terracina).
La squadra sarà seguita da Giovanni Fidanza e sarà composta da: Damiano Caruso, Marco Cattaneo, Riccardo Chiarini, Claudio Corioni, Claudio Cucinotta, Giairo Ermeti, Jure Golcer, Sergio Laganà, Matteo Montaguti e Cristiano Salerno.
“Cominciamo la stagione con 10 corridori, senza un leader in squadra, ma con diversi atleti che possono far bene – commenta Giovanni Fidanza - tutti avranno la possibilità di mettersi in luce, entrare nelle fughe, e provare a fare le volate. Credo che possiamo scoprire delle buone potenzialità cercando di mettersi in evidenza sfruttando tutte le occasioni che ci vengono date. Siamo di fronte a una corsa complessa, già con quattro tappe impegnative e con un campo di partenti numeroso, sarà una bella prova” conclude il team manager.

fonte : ciclonews

nel mezzogiorno

sarà questo l'orario di partenza di domani ...
purtroppo ho la mattina impegnata al lavoro e dunque uscirò in questo orario un pochino inconsueto , sarà l'occasione per testare il nuovo assetto e dunque cercherò di stare in sella almeno 3 orette per trarre le dovute conclusioni sulla prima giornata in assetto rinnovato...
testerò anche la mia "schiena" che dopo l'intensa settimana di ginnastica pare un pelino più flessibile e dunque perfetta per un buon assetto in bici .... assetto che purtroppo è sempre difficile da definire e che io spero di aver trovato dopo circa 4 mesi di prove e tentativi che comunque mi hanno alla fine riportato praticamente sui miei passi iniziali... ma si sà, il mio spirito è quello di provare e testare per capire , e dunque da buon san tommaso ho sulla mia pelle fatto la necessaria esperienza che ora mi porta a conoscere le eventuali anomalie...
ho sistemato la bici pulendo la catena per la prima volta dopo il montaggio e sperimentando anche in questa caso una nuova "formula" per la rilubrificazione necessaria dopo il trattamento con la benzina che la lascia sempre molto secca... staremo a vedere, e nel caso si riveli un buon sistema non esiterò a postarlo...

giovedì 28 gennaio 2010

sempre lei.......


ecco una bella foto d'insieme della bici in ultima versione... si può notare ovviamente la nuova forcella e la nuova piega manubrio sulla quale credo che interverrò per abbassare appena le leve dei comandi che sono appena troppo alte..
adesso, come detto, se la forcella rispecchierà le caratteristiche sperate e se mi ci troverò bene penso che procederò per il lavoro di upgrade estetico con la dichiarata "carteggiatura" con la quale tra l'altro recupererò anche una manciata di preziosi grammi... speriamo in bene....

mercoledì 27 gennaio 2010

6450 grammi

pesata di rito anche se non ancora "ufficiale" quella di questa sera....
ho terminato il lavoro di montaggio della forcella anche se qualche piccolo intoppo c'è stato....
purtroppo la "ralla" della serie sterzo della forcella originale non voleva saperne di uscire e così mi è toccato modificare a sapienti colpi di lima quella che fortunatamente era sulla nuova forca, che però ovviamente apparteneva a chissà quale serie sterzo e dunque non compatibile al 100% ...
in ogni caso non perdendomi d'animo e con pochi attrezzi ho compiuto il "miracolo" riuscendo a reinserire la ralla appositamente modificata senza l'ausilio di alcun attrezzo ..... come ho fatto ?
ho semplicemente scaldato sul fornello la rondella che ho poi inserito agevolmente raffreddando sotto l'acqua immediatamente la forcella per non arrecare danni ....
fatto ciò, il seguito è stato un gioco da ragazzi ed adesso dopo il giretto di prova sotto casa sarà la prima uscita a decretare il verdetto finale...

martedì 26 gennaio 2010

campionato del mondo ciclocross 2010


nelll'imminente fine settimana andrà in scena questa appassionante gara in una delle discipline più faticose del ciclismo...
trovo che da seguire il ciclocross sia davvero spettacolare e divertente ed invito dunque tutti a sintonizzarsi sul canale sportivo della rai per seguire in streaming la gara , chi invece desidera visitare il sito ufficiale della gara non dovrà fare altro che CLICCARE QUI

lunedì 25 gennaio 2010

ci stò lavorando.....

serata dolce/amara quella di oggi che se da una parte ha visto l'arrivo della forcella ,dall'altra mi ha riservato un amara sorpresa.... l'originale è risultata 415 grammi in luogo ai circa 490 preventivati e letti in più di un sito.... sorpresina che purtroppo porterà il guadagno in 77 grammi che, anche se non sono pochi,sono la metà di quanto sperassi.... sembra dunque allontanarsi sempre più il sogno dei sub sei che a quasto punto diventa un impresa titanica.... non mi perdo di animo comunque anche perchè la prova della nuova forca (alla quale devo fare l'occhio) è leggermente più bassa dell'originale ,e devo dire che questa piccola variazione di assetto mi piace molto anche perchè renderà la guida più "nervosetta" e naturalmente l'assetto meno cicloturistico con un look un pelino migliorato... torno dunque al lavoro perchè voglio al più presto vedere terminata la bici con il nuovo look , con l'ovvia consapevolezza che se qualchecosa andrà storto potrò sempre tornare alla forca originale ....

domenica 24 gennaio 2010

la prima....

1. Mirko Celestino (Semperlux Axevo Haibike) 1:16:26
2. Michele Piras (Uc Laigueglia Paan) 1:17:14
3. Marco Rebagliati (Team Cicli Zanini) 1:20:09
4. Francesco Fregona (Sport Bike Dds) 1:20:12
5. Luca Zingariello (Alassio Bike) 1:21:04
6. Alberto Riva (Bike O'Clock Pdb) 1:21:23
7. Fabio Pernigotti (La Bicicletteria) 1:21:32
8. Simone Ferrero (Team Olmo Albenga) 1:23:29
9. Marco Termine (Team Grosso Sport) 1:24:35
10. Pietro Cuffini (Tracce Team) 1:25:38


è questa la classifica dei primi 10 assoluti che si sono disputati oggi il trofeo sport bike dds ...
scrivo ciò perchè questa mattina con angelo abbiamo voluto fare un uscita un pochino diversa dal solito spingendoci dunque in quel di costa d'oneglia per assistere ad un passaggio della gara di apertura del calendario ligure....
ho visto in grande spolvero ed in ottima forma l'amico luca zingariello (nella foto) che con un quinto assoluto ma sopratutto con una pedalata fluida e benaugurale per il futuro ha stupito non poco anche chi vicino a me assisteva alla gara ... bene ovviamente anche per l'inossidabile francesco fregona che con il suo quarto posto non fà che confermare la sua maturità ciclistica....
poche posizioni più indietro (nono) fà capolino nella top ten l'amico marco termine che purtroppo mi è parso appena più appesantito del solito nella pedalata con ovvie ripercussioni sulla classifica che comunque sono sicuro scalerà nelle prossime prove.....
appuntamento dunque a domenica prossima per il trofeo emporio bike a s.bartolomeo al mare che vedrà protagonisti, oltre che ai sopracitati amici , anche il team silmax-cannondale al completo con nomi davvero illustri ai nastri di partenza.... sarà una giornata per mè di stop visto che insieme ad angelo saremo presenti sul campo di gara e prepareremo molto probabilmente un bel servizio fotografico che metterò poi a disposizione di tutti sul blog.... rimanete dunque sintonizzati ..... ;-)
ulteriori notizie sulla gara di oggi e sulle prossime prove CLICCANDO QUI

sabato 23 gennaio 2010

sabato "regolare"

mattinata decisamente tranquilla caratterizzata purtroppo dal freddo pungente...
partenza superclassica alle 9 per il più classico dei giri ed ossia aurelia con cipressa e poggio ,che pare oramai la bici lo faccia da sola tante volte lo si è fatto....
è comunque sempre molto vario ed allenante e sinceramente non mi stanca mai , anche se oggi è stata proprio la stanchezza a farla da padrone.... credo purtroppo di avere ancora una volta il livello di ferro davvero basso ed infatti il cuoricino oramai più di 150 battiti non vuole fare facendomi pedalare in una condizione piuttosto particolare ,con andatura media in pianura che si trasforma in pietosa in salita con gambe davvero durissime e per nulla reattive...
sono dunque già corso ai ripari anche se per riprendermi ci vorrà un pochino e dunque domani nella giornata domenicale sarà ancora una volta agonia !....
tutto bene invece riguardo all'assetto che stà incredibilmente tornado (dopo 100 tentativi) come lo avevo impostato i primi giorni che avevo la bici ,facendomi capire che ero quasi giusto da subito...
nota molto positiva per il nuovo manubrio che mi piace un sacco e che apprezzo sempre più chilometro dopo chilometro e che mi fà capire come mai è uno dai più usati tra i prof......
appuntamento dunque a domattina alle 9 per un giretto domenicale che vedrà questa volta la presenza di angelino ,assente giustificato oggi , ma confermato per domani....

venerdì 22 gennaio 2010

si ricomincia...

finalmente domani si ricomincia il week-end ciclistico...
sinceramente dopo i 200 km della scorsa settimana mi è dispiaciuto non poco non pedalare per cinque giorni, tra l'altro ci sono state giornate quasi primaverili e dunque il desiderio è salito ancora...
appuntamento già fissato dunque con l'amico franco con il quale quasi sicuramente affronteremo le asperità dell'entroterra imperiese sulle quali avrò modo di testare il mio assetto ancora una volta rivisto e possibilmente miglirato... stò veramente incontrando parecchie difficoltà nel mettermi bene in sella , e vedo che questa "sfida" mi appassiona sempre di più spingendomi a visionare centinaia di fotografie alla ricerca del particolare sfuggito... proverò forse anche le nuove scarpe che mi sono arrivate oggi (sempre sidi ergo 1) che sostituisco per un fattore puramente estetico anche perchè a livello di funzionalità sono veramente il top ....

giovedì 21 gennaio 2010

power cordz


come già annunciato in precedenti post ,si fà sempre più concreta l'ipotesi di un montaggio di cavi leggeri sul cambio ed il deragliatore accoppiandoli alle guaine alligator..
è dunque d' obbligo una visita al sito power cordz che farà capire a chi non li conosce ancora cosa sono i cavi in questione...
sono davvero leggeri e bellissimi e credo che non potrò farne a meno per inseguire il mio progetto...
tutto però a suo tempo , e dunque priorità alle cose più pesanti anche se ,per essere un buon brothers occorre avere gli occhi sempre aperti......come il portafoglio..... purtroppo..... :-(
per il sito CLICCA QUI

mercoledì 20 gennaio 2010

colpo di coda.....

ho avuto oggi una pensata abbastanza "pazza" .... cambio la forcella....!!
ebbene sì , dopo aver pensato e ripensato ad una forcella da 338 grammi in vendita a poco su un mercatino, non ho resistito alla tentazione di provare....
chiaramente essendo un esperimento potrà andare sia a buon fine che essere un completo fallimento, ma si sà, solo una prova su strada potrà dirmi se avrò fatto bene o male....
il "rake" è lo stesso come ovviamente l'altezza e dunque a parte l'estetica credo che non avrò enormi differenze se non che potrà essere appena più "morbida"... certo è che non ho trovato in rete molti pareri sul cambio se non qualche supposizione che anche io a mio tempo pensai ,ma che si limitano solamente a personali interpretazioni tra l'altro sempre in contrasto tra di loro....
ho dunque deciso di sperimentare di persona questo cambio, già comunque fatto da altri , che sulla carta potrebbe farmi calare di 150 grammi !!!
sì , avete letto bene , perchè la forca cr1 originale pesa circa 490 grammi e dunque il conto è presto fatto.... spero anche di non rovinare troppo l'estetica , anche se la nuova ha delle scritte non bellissime ma che comunque ,una volta testata e promossa, potrei rimuovere tramite carteggiatura ritrovandomi una forcella in carbonio opaco notevomente "racing" ... staremo a vedere ,intanto comincio già a fantasticare sul sub 6 che a questo punto pare più reale e vicino..... stay tuned .... ;-)

martedì 19 gennaio 2010

tufo elite jet


potrebbe passare anche di qua la strada per l'alleggerimento in atto...
sto infatti seriamente pensando alla futura sostituzione dei tubolari con questi magnifici jet dal peso record di 160 grammi.....
chiaramente è una decisione che potrà sembrare azzardata e rischiosa, ma si sà, bisogna provare per credere e dunque ..... tra l'altro pur essendo leggeri godono comunque di un ottima protezione antiforatura e di una densità di fili per la loro composizione davvero elevata che dovrebbe garantire ancora di più un elevata resistenza unita ad un ottimo rapporto di scorrevolezza... li monterò "purtroppo" per praticità con il nastro tufo che mi negherà dunque un ulteriore alleggerimento in una zona molto sensibile facendomi rosicchiare dunque solamente 110 grammi...
ovviamente al momento è tutto ancora in fase di stallo ma credo al più presto di cominciare il lavoro per cercare il famoso traguardo sub 6 ....

lunedì 18 gennaio 2010

ho fatto i conti.....

in vista dei futuri upgrade ho cominciato a calcolare quanto risparmierò con la sostituzione delle guaine..
chiaramente quelle dei freni sono decisamente più pesanti di quelle del cambio, ma comunque in totale dovrei arrivare ad un meno settanta grammi che reputo davvero molto soddisfacente...
stò invece valutando con attenzione la sostituzione dei cavi del cambio con i leggerissimi dupont in kevlar che sarebberò quel tocco in più ... purtroppo però in queste operazioni c'è sempre da tenere in considerazione il lato economica delle cose ,ed i cavi sono davvero cari e dunque potrei anche desistere...
per finire dunque, spero per la fine di gennaio di portare a termine almeno il cambio guaine in un inizio dell'anno decisamente in "sordina" per ciò che concerne l'allegerimento ....

domenica 17 gennaio 2010

si chiude a 200

con il giro di quattro ore di questa mattina si chiude dunque un week-end da 200 km....
siamo partiti puntualissimi alle 9 , io,franco e angelo in una giornata decisamente grigia ma fortunatamente senza pioggia , di comune accordo ci siamo diretti in direzione sanremo con l'intento di incontrare la gara di bordighera sul nostro cammino... purtroppo però ciò non è avvenuto e dunque arrivati ai piedi della cipressa abbiamo deciso per la solita ascesa.... dopo i primi 200 metri siamo stati raggiunti da un bel gruppo di allievi di saluzzo che hanno infiammato non poco i nostri animi per nulla domi dalla faticata di ieri facendoci salire con un passo molto ma molto deciso e facendoci raggiungere la sommità in tempo davvero "record" ... discesa poi tranquilla con rientro verso casa che ci ha visto complici in una sortita rivelatasi poi decisamente affascinante ma faticosa : "facciamo la salita di villalunga ? " .... è così è stato.....dunque nell'abitato di andora abbiamo girato verso stellanello girando poi per la ripida irta che abbiamo affrontato ovviamente con le "pinze" ma che comunque non è riuscita a piegare la nostra volontà di ferro nel non cedere nemmeno un metro ... siamo voluti salire anche perchè il 20 febbraio proprio questa salita sarà compiuta dai professionisti nel trofeo laigueglia e dunque salendo si è fantasticato sulle loro imprese....
una volta poi sulla sommità rientrando dalla panoramica abbiamo vissuto la parte più "tragica" della giornata con il clima decisamente impazzito che ci ha letteralmente congelati e con la temperatura in crollo improvviso unita ad un vento di tramontana a fare da ciliegina sulla torta .... discesa dunque in picchiata con le mani che faticavano a stringere le leve dei freni e con i piedi ridotti a due mattonelle...
nel complesso comunque un altra bellissima giornata di grande ciclismo con la bici ancora una volta perfetta e con una condizione discreta frenata solamente da un cuore un pochino in "sciopero" che raramente ha voluto girare ad alte pulsazioni...
appuntamento ora purtroppo al prossimo week-end quando sarà ancora una volta "grande ciclismo"... ;-)

sabato 16 gennaio 2010

sono piuttosto scoppiato...

sabato al fulmicotone quello di oggi con un giro decisamente impegnativo e stancante...
partenza puntualissima alle nove e con appuntamento con l'amico franco ... insieme abbiamo subito girato in direzione savona per incrociarci con i suoi amici che partivano da spotorno e con i quali ci siamo incontrati a borghetto s. spirito... gruppetto dunque compatto formato appunto da me e franco e con la gradita presenza dell'amico aldo, di monica e di marco , un altro ragazzo che ho conosciuto oggi per la prima volta... abbiamo affrontato dunque ad andatura piuttosto decisa sia capo mele che capo mimosa per poi girare a destra una volta giunti ai piedi di capo berta per intraprendere la salita di calderina scollinando poi a gorleri per scendere in picchiata su imperia.... tutto perfetto dunque anche quando si è presa la decisione di proseguire in direzione pontedassio salendo piuttosto allegramente ma senza mai forzare troppo...
subito dopo pontedassio abbiamo dunque girato a destra per attaccare la salita di garzelli e torria che è stata decisamente dura ma bella vedendomi però per il 99,9 % dell'ascesa a fare da fanalino di coda....
decisamente in forma invece sia aldo che ha confermato chiaramente di avere non una ma due marce in più che franco ,che reduce da una mezza influenza ha comunque fatto vedere di che pasta è fatto trovandosi davvero a suo agio a sgambettare tra le montagne liguri...
scollino dunque a passo del ginestro con circa 1400mt di dislivello nelle gambine che sulla panoramica di testico hanno in più di una occasione dato segnali di cedimento con i crampi davvero dietro l'angolo... comunque molto bene, anche in discesa dove complice un timido sole ed una adrenalina crescente abbiamo dato un pochino spolvero alle gomme mollando decisamente i freni e piegando alla valentino rossi in più di un occasione.... diciamo che oggi "ci stava" ed è stato molto divertente portare al limite la bici che al solito si è comportata molto bene...
appuntamento adesso a domattina nella speranza che il tempo non faccia i capricci e ci lasci compiere un altro bell'allenamento come oggi...

venerdì 15 gennaio 2010

trofeo laigueglia professionisti 2010

ecco di seguito una prima infarinatura di quanto sarà il 19 febbraio sulle nostre strade...
Programma 47° Trofeo Laigueglia
VENERDI' 19 FEBBRAIO 2010
Dalle ore 15,00 alle ore 16,45 Verifica delle licenze, Operazioni accredito Gruppi Sportivi
Laigueglia presso Centro Civico “Semur en Auxois” - Piazza San Matteo.

Accrediti Personale, Stampa – Controllo Apparecchi radio informazioni
Laigueglia presso Struttura Ex-SAR – Via dei Cligini – Parcheggio S. Sebastiano

Ore 17,00 Riunione della Direzione dell'Organizzazione-Collegio dei Commissari con i Direttori Sportivi. Laigueglia presso Centro Civico “Semur en Auxois” - Piazza San Matteo
SABATO 20 FEBBRAIO 2010
Dalle ore 9,00 alle ore 10,35 Ritrovo di Partenza presso Parcheggio San Sebastiano - Via dei Glicini.
Ore 10,35 Chiusura foglio di firma e Incolonnamento
Ore 10,50 Partenza ufficiosa per il tratto turistico di Km 2,4: Via Aurelia, Corso Badarò , Via Dante, Via Mazzini Via Aurelia, Corso Badarò, Via Dante, Via Mazzini ,Via Aurelia Stazione FS - Km 0.
Ore 11,00 Partenza Ufficiale da Piazza Marconi
Percorso chilometri 183
Arrivo dalle ore 15,10 alle ore 15,30 in Via Aurelia Km 627,776 - Altezza Parcheggio San Sebastiano
Quartier Tappa Laigueglia presso Struttura "Ex-SAR" - Via dei Glicini - Parcheggio San Sebastiano

pantaloncino assos

dopo aver già collaudato con grande soddisfazione sia i guanti che il copricapo invernale ho acquistato in saldo questi pantaloncini ....
tralasciando le voci più o meno a favore di questo blasonato marchio voglio dunque postare le mie personali e disinteressate impressioni....
il modello in questione è diciamo il "base" ma che però dovrebbe avere già buone caratteristiche
sia a livello di tessuto che di fondello ..
dico subito che ho dovuto questa volta "abbandonare" il modello "S" perchè davvero troppo stretto sopratutto a livello di salopette che allo specchio mi faceva assomigliare più ad una ballerina in perizoma che ad un ciclista.. !! .. ho dunque preferito acquistare una "M" che pare davvero calzarmi a pennello considerando poi che il tessuto realmente spesso ed elastico non pare proprio dover cedere ai primi lavaggi mantenendo inalterate le ottime caratteristiche con il passare del tempo.. dunque un voto ottimo per il tessuto e per le finiture davvero curate ...
discorso a parte invece per il fondello che essendo sagomato e differente dal solito avrà forse bisogno di un collaudo più approfondito ma che comunque pare già dalla prima ed unica uscita molto buono , anche se credo che sarà sui modelli di punta che si potrà riscontrare la massima performance e la reale differenza...
comunque se l'appetito vien mangiando comincio ad affezionarmi a questo blasonato marchio che pare realmente confermare quanto già tanti affermano e cioè il fatto di aver indosso qualchecosa di realmente "superiore" a livello di confort e di finiture.... ;-)

giovedì 14 gennaio 2010

più 1 grammo....


ha sentenziato questo la mia bilancia questa sera quando ho confrontato la nuova e la vecchia piega manubrio ... aggravio di 1 grammo... diciamo dunque che sarà una prova indolore almeno per quanto concerne l'aggravio di peso mentre un pochino più dolorosa stà risultando la sistemazione delle leve e l'inclinazione della piega...
devo essere sincero , dalle foto non si capiva molto , ma dal vivo mi pare appena più "bruttina" di quanto immaginassi... è un pochino una via di mezzo tra una piega italiana ed una belga e dunque un pochino "nè carne nè pesce" ma che comunque mi soddisfa abbastanza sia come estetica che come "presa" ... inutile aggiungere che le prove si stanno facendo estenuanti e che non credo di riuscire ad azzeccare alla prima il corretto posizionamento dei comandi che pare ora ovviamente più lontano facendomi addirittura già pensare ad un ritorno alla pipa da 120...
anche il "drop" più accentuato ha un pochino modificato la presa bassa e credo che solo una prova sul campo con abbigliamento specifico possa fugare tutti i miei dubbi facendomi stringere una volta per tutte i bulloni di attacco e leve..
ho anche nuovamente modificato il passaggio delle guaine che tornano sulla parte anteriore con un passaggio decisamente più rettilineo e con un conseguente addolcimento della forza per azionare i comandi ... procede dunque tutto a gonfie vele con finalmente a bordo la piega classica che desideravo da un pò... spero dunque di trovarmici bene e di farci al più presto "l'occhio"....

mercoledì 13 gennaio 2010

ultima versione.........

a "gentile richiesta" pubblico la foto con la descrizione dei relativi componenti della bici in versione "gennaio 2010" ....
  • telaio scott cr1 taglia 56
  • forcella scott cr1
  • ruote campagnolo ultra two
  • tubolari tufo s3 lite montati con nastro tufo extreme
  • bloccaggi rapidi kcnc black
  • gruppo completo campagnolo record ultra 10v con cassetta pignoni 11-23 e catena kmc versione 2010
  • pedali keywin titanio
  • piega ritchey logic II versione alluminio wet black
  • attacco manubrio ritchey 4 axis 130mm
  • nastro manubrio silva forello
  • collarino reggisella originale scott
  • reggisella ritchey carbon two bolts
  • sella italia slr senza rivestimento
  • portaborraccia carbon components handmade in germany


spero di essermi ricordato tutto..... peso attuale 6540 grammi

martedì 12 gennaio 2010

scarpe "bont"

ho visto questo particolare sito su segnalazione di un lettore del blog....
è davvero interessante sopratutto se si osservano le particolari scarpe in carbonio che producono per le gare a cronometro... sono leggerissime e prive di lacci tanto da venir decantate per le loro doti aerodinamiche.... sinceramente mi "stuzzicano" non poco sopratutto considerando gli eventuali sviluppi di questo bizzarro progetto che potrebbe però fare da padre ad altri prodotti .... buttate dunque l'occhio al seguente link ..... CLICCA QUI

lunedì 11 gennaio 2010

qualchecosina bolle in pentola...

non saranno stravolgimenti epocali questo è certo, ma un piccolo ed ulteriore passo verso il traguardo prefisso....
in settimana dovrebbe arrivare il nuovo manubrio ed ossia il rotundo "pro" e cioè la versione più pesante ed economica del manubrio classico distribuito dalla 3T ... ho scelto questa configurazione sia perchè l'ho trovato di occasione e sia perchè voglio effettivamente provarlo in versione poco onerosa prima di spendere magari 200 euro e fare che poi non mi piaccia oppure che non mi ci trovi... sarà circa 240 grammi e contando che il mio attuale ritchey è 245 limerò davvero un inezia, ma ne dovrei guadagnare come estetica e funzionalità...
un altro passo , questa volta da 30 grammi dovrebbe essere garantito dai nuovi pedali speedplay che forse potrei montare a breve.... questa opzione però è legata ad un determinato affare e dunque suscettibile a cambiamenti non dovuti, certo è che incrocerò le dita anche perchè sono davvero curioso di provarli .... nel frattempo la bici stà riprendendo le sembianze corsaiole di sempre e mancano davvero solo pochi ritocchi per rivederla a posto...

domenica 10 gennaio 2010

un bel mattone !!!

portarmi a spasso una bici da 7260 grammi è stato un vero calvario !
posso paragonarla ad un bel mattone la bici in configurazione "rain" dichiarando probabilmente finito l'esperimento ruote in "ferro" perchè più che un giro è stata un agonia.... ha cambiato parecchio volto la bici regalandomi sì una frenata più pronta, ma condita però da un agilità ed una progressione di un pachiderma ... è proprio vero che ci si accorge delle cose migliori che si lasciano quando si "torna indietro".. esperienza dunque da ripetere ben di rado con le bora che tra circa mezz'ora torneranno al loro posto lasciando l'angolino buio della cantina nuovamente alle ksyrium che hanno avuto comunque un ottimo funzionamento anche con il pacco pignoni dura-ace confermando le mie teorie e la "confessione" di un proff. che mi ha svelato il "trucco" usato dalle ammiraglie che non stanno di certo a scegliere le ruote in caso di foratura.... ti mettono la prima che capita e via, tanto funzionano comunque...
tralasciando la mia bici trasformata oggi in un asse da stiro , veniamo al giro di 100 km che io e l'inossidabile franco abbiamo effettuato.... premetto che l'aver piovuto sino alle 7 di questa mattina non ha scaldato un granchè i nostri cuori regalandoci oltretutto una partenza piuttosto umida sino ad imperia quando un timidissimo sole tiepido ha solamente asciugato un pochino l'asfalto lasciandoci infreddoliti come alla partenza... ci ha pensato l'ascesa di cipressa poi a farmi versare le prime gocce di sudore visto che la bici proprio non ne voleva sapere di salire , mentre franco sempre molto composto e bello leggero pareva avere la pipa in bocca... in ogni caso abbiamo poi proseguito verso il poggio incontrando ben di rado altri colleghi in bici ... salita questa volta regolare con la temperatura più dolce ma con un aria fresca ed a favore che faceva già presagire un rientro difficile....
infatti appena svoltato nell'abitato di sanremo abbiamo intuito che più che una coppia di ciclisti ci saremmo ritrovati ben presto con la condizione di stanlio ed ollio , ed infatti il vento a tratti davvero impetuoso ha cancellato in fretta il sorriso dai nostri volti facendoci impegnare a fondo per mantenere una pedalata decente..
capi affrontati comunque senza problemi con la mia condizione in deciso calo e con andatura a "foglia morta" che ben presto in vista dell'asperità di capo mele si è trasformata in "cetaceo spiaggiato" in balia delle onde ma che mi ha permesso comunque di rientrare per pranzo....
giornata comunque sui pedali e questo è stato l'importante ,anche perchè adesso la prossima uscita sarà il prosimo week-end quando forse avrò una novità da testare... ;-)

sabato 9 gennaio 2010

questa è davvero bella !

in seguito alle copiose pioggie di questi giorni, mi è venuto in mente di "riesumare" le ruote ksyrium per un utilizzo eventualmente "umido" ....
chiaramente una volte pulite , gonfiate ed oliate è venuto il momento di metterle sù.... purtroppo però è proprio in questo frangente che mi sono accorto e ricordato di avere "sotto" una cassetta dura-ace.... ho dunque pensato : cambio i pignoni.... ma ovviamente riflettendo ho subito capito che non essendo compatibili i rocchetti avrei dovuto rinunciare al cambio.....
a questo punto però è venuta fuori l'ingegnosità del "brothers maggiore" cioè io, che mi ha fatto fare la prova del "9" montandole così come erano..... ecco dunque il sorprendente risultato, il cambio funziona perfettamente e non ho dovuto fare la benchè minima regolazione per farlo funzionare confermando quanto letto con incredulità tempo fà , e cioè che la cassetta shimano risulta compatibile con campagnolo !!!
sò che sembra impossibile visto che i distanziali dei pignoni sono diversi, ma a prova fatta funziona, ed io mi sono risparmiato un costoso e magari poi poco utilizzato rocchetto mavic per campagnolo....
ovviamente adesso solamente la prova su strada darà il responso definitivo, ma se già sul cavalletto funziona direi che il risultato è praticamente garantito !!! se dunque avete in casa gruppi "misti"e ruote di diversi produttori non esitate a fare delle prove che vi potranno far risparmiare dei bei soldini..... ;-)

venerdì 8 gennaio 2010

primi acquisti 2010 ....

ovviamente per inseguire il sogno dei sub 6 devo darmi subito da fare...
i primi ordini dunque cominciano a prendere forma partendo dai semplici bloccaggi carbon ti che prenderanno il posto dei kcnc e dai copricomandi b t p che sostituiranno gli originali campagnolo ...
ho per il momento aggiunto 5 miseri grammi con la nuova catena e dunque l'anno parte già in salita considerando anche che la sella saevid che volevo ordinare, dopo 1 giorno risulta già praticamente esaurita !!
vabbè , porterò pazienza e continuando a cercare soluzioni tecniche per scendere ancora anche se ovviamente il gioco si fà sempre più duro... ;-)

giovedì 7 gennaio 2010

cambio di catena...

facendo la classica manutenzione di rito ho notato che la catena girava non perfettamente...
l'ho così smontata e confrontata con la nuova che avevo nel cassetto... ho così notato un allungamento di circa mezza maglia ed ho deciso dunque per un immediata sostituzione... ovviamente verificherò poi con lo strumento il reale consumo ma al momento terrò sù la nuova che essendo anche il nuovo modello mi farà ovviamente piacere "testare"... provvederò anche alla dovuta pesata appena l'avrò accorciata ,anche se di quella di angelo montata un mese fà aveva già fatto emergere qualche grammo in più... :-(

mercoledì 6 gennaio 2010

altri 100

con un tempo grigio ma non freddissimo è andata in scena quest'oggi una bella sortita di 100 km...
partenza anticipata alle 8,30 insieme all'amico jacopo e con purtroppo l'assenza "giustificata" di angelino che piuttosto stanco e costipato, ha deciso per un giretto più "soft" con la mtb confermando però già la sua presenza nel week-end ...
la direzione è stata verso ovest ed una volta giunti ad andora abbiamo anche avuto la piacevole aggiunta dell'amico davide (bikeonline) che ha voluto essere presente in questa sua ultima uscita in riviera prima del suo rientro nel milanese avvenuto nel primo pomeriggio....
abbiamo dunque dato fuoco alle polveri sulla salitella di diano arentino che ci ha portato in località monti cercando di combattere il freddo pungente delle zone poste all'ombra ... fortunatamente poi nella picchiata su pontedassio un timido ma tiepido sole ha scaldato le nostre estremità semi-congelate dando nuova linfa alle nostre gelide gambette che ci hanno portato di buona lena nell'abitato di imperia...
svolta secca dunque in direzione cipressa che abbiamo voluto compiere a buona andatura e sulla quale come al solito davide ha dato spolvero alla sua ottima condizione procuratasi sui duri percorsi del ciclocross svizzero nel periodo natalizio.... rientro dunque abbastanza controllato con la solita asperità del capo berta compiuta bene ma con le ultime energie rimaste ....
passaggio dunque "triste" nell 'abitato di diano marina quando abbiamo salutato davide che ha però "promesso" che tornerà il prima possibile in liguria .. finale dunque a 2 fino ad alassio senza note di rilievo ma con la seconda nota "triste" della giornata ed ossia il saluto "ciclistico" con jacopo che rimarra sino a sabato ma con il quale non pedalerò più (per il momento) visto che sarò di nuovo lavorativo da domani...
appuntamento quindi adesso nel week-end quando finalmente tornerò in sella ...
la bici ? ... tutto abbastanza bene, con solamente la posizione delle leve da correggere perche troppo bassa ed un leggero cigolio del bloccaggio anteriore facilmente risolvibile però con un velo di grasso... ;-)

martedì 5 gennaio 2010

epifania in sella

se il tempo reggerà ,domattina andrà in scena una bella sortita in sella che avrà come protagonisti, me, angelino, jacopo e davide.
abbiamo già di comune accordo selezionato il "duro" giro da fare che comprenderà numerose salite e che dunque metterà alla prova bici ed atleta... ovviamente ci sarà ampio spazio al divertimento unito ai soliti scambi di opinione senza però trascurare questa volta la "serietà" dell'evento.. partiremo dunque alle 8,30 per riuscire a rimanere in sella circa 5 ore dando un senso a questa epifania in sella ....
colgo tra l'altro l'occasione per ringraziare "pubblicamente" jacopo davide e relative consorti per la splendida serata che ci hanno regalato ieri nella speranza di poter "replicare" al più presto !!!

lunedì 4 gennaio 2010

a volte ..... ritornano.....

è come al solito una continua ricerca del componente....
avevo già tratta to l'argomento guaine che poi ho però accantonato per dare la priorità ad altre cose, ma adesso dopo averle viste finalmente dal vivo ,il prurito è tornato e dunque sono andato alla consueta ricarca di tutte le informazioni possibili... diciamo che il risparmio di peso mantenendo i cavi originali dovrebbe essere intorno ai 50-60 grammi che potrebbero però essere maggiori se curerò particolarmente il passaggio delle guaine che per questo specifico modello possono anche essere montate con meno curvatura e dunque appena più corte delle originali campagnolo.... altro punto di forza è quello del riutilizzo praticamente "eterno" perchè una volta ogni tanto basterà cambiare il liner interno per avere sempre tutto come nuovo...
certo è che per un set completo per freni e cambio siamo intorno ai 100 eurozzi che se rapportati ad un set completo campagnolo (circa 40 euro) non sono pochi.... ma si sà, al leggero ed al cuore ,non si comanda... ;-)

domenica 3 gennaio 2010

domenica con il "botto"...


quando alle 9,05 di questa mattina appena partiti mi sono ritrovato con il tubolare a terra ha pensato : giornata rovinata.....
fortunatamente però appena sono rientrato in casa ho voluto dare una gonfiata per capire quale fosse la causa di questa stranissima perdita di pressione , ed ecco la sorpresa.... si era fortunatamente allentata la prolunga della valvola ,e così nel giro di 3 minuti mi sono ritrovato nuovamente in sella e con spirito rinnovato.... certo è che per "rientrare" su angelino e jacopo che mi precedevano oramai di 10 minuti ho dovuto emulare cancellara percorrendo il rettilineo di laigueglia a 60 all'ora.... (vabbè, forse a 35 :-D ) comunque fortunatamente nell'abitato di andora c'è stato il ricongiungimento con addirittura l'accorpamento di una nuova ed interessante pedina : davide di BIKEONLINE .... chiaramente dunque in men che non si dica gli argomenti delle piacevoli conversazioni si sono dirottati sull'argomento light che ovviamente premeva tutti noi , e devo dire che davide ci ha oltretutto fornito più di una news per il 2010 che però mi ha pregato di tenere ancora "top secret" ....gli scambi di vedute si sono susseguiti sino all'imbocco della cipressa che abbiamo oggi percorso al "contrario" perchè appena la strada ha cominciato a salire l'amico davide ha dato "gas" seguito da jacopo mentre io ed angelo siamo rimasti più indietro a fare i conti con una condizione piuttosto "natalizia" ... indubbiamente piacevole in ogni caso il giro che è proseguito con una "bastera" allegrotta che ci ha visto leggermente più brillanti della precedente ascesa... sui capi poi andatura da rientro con una sola "fiammata" del duo lombardo sull'asperità di capo mele quando siamo stati raggiunti da un gruppeto fortemente competitivo che ha acceso le polveri per un finale con il botto.... !!! tutto perfetto dunque per circa 4 ore di sana bicicletta che spero replicheremo nella giornata di mercoledì...

sabato 2 gennaio 2010

nonostante tutto....un paio d'ore.....

"fortunatamente" questa mattina ho potuto "rubare" un paio d'ore per concedermi una sana pedalata....
sono dovuto partire all'alba con relativa botta di freddo ,ma ne è valsa come al solito la pena...
ovviamente, con il poco tempo a disposizione, sono riuscito solamente a spingermi ad imperia e tornare ,ma approfittando dei capi per scaldarmi un pò.. ho ovviamente fatto alcune prove di assetto e rientrato a casa ho addirittura effettuato un "gradevole" upgrade alla sella : l'ho spellata..... ho dunque limato 30grammi gratuiti riuscendo in un colpo solo anche ad aggraziare la linea che pare adesso davvero filante... appuntamento adesso a domani mattina ,quando, tempo e vento permettendo, effettueremo un centinaio di chilometri in ottima compagnia... ;-)

venerdì 1 gennaio 2010

iniziamo bene il 2010

per iniziare con il "botto" voglio farvi un "regalo"........
sono due link che vi porteranno a scoprire l'evoluzione di due differenti bici cervèlo portate sub 5 kg , sono davvero interessantissimi e pieni di spunti e vi consiglio sinceramente la lettura (anche se in francese) perchè ad un amante del light non possono che piacere in maniera assoluta...
inutile annunciare che copiando qualche "trucchetto" sono oramai fiducioso e "lanciato" verso il sub 6 kg che voglio raggiungere entro il mese di giugno...
ho dunque 6 mesi di tempo per attuare il mio "piano" al quale gli amici francesi hanno dato il "là" .... stay tuned.... ;-)
ecco i link
  1. CLICCA QUI
  2. CLICCA QUI
  3. BUON 2010.............

Procedo

Continuo con discreta regolarità gli allenamenti alternando come sempre uscite redditizie ad altre meno felici, affrontando comunque questa ...