sabato 29 settembre 2012

Secondo test

Secondo test in monocorona questo pomeriggio effettuato a quattro mani con il sempreverde Angelino.
Nonostante il tempo incerto siamo riusciti a pedalare per circa un ora e mezza inserendo tratti molto impegnativi che hanno messo a dura prova il nostro fiato ed i nostri mezzi.
Grande soddisfazione comunque da questo upgrade che ha reso le nostre bici dei fulmini silenziosi e che non pare per nulla impossibile, ovvio che un periodo di adattamento é necessario perché la pedalata non risulta mai rilassante e richiede un costante impegno sui pedali che non lascia spazio ad andature turistiche , ma a noi la bici piace così, nulla di facile e nulla di regalato, un mezzo performante e pronto a partire in qualsiasi momento per la coppa del mondo.
Oggi mi é piaciuto molto , e sono più convinto della scelta fatta che risulta azzardata ma vincente ed in linea con la nostra voglia di sperimentare ... Oltretutto nuove soluzioni ed idee ho ricevuto questa sera, ed il quartier generale risulta attivo ed attento a nuove soluzioni che andranno ad implementare il progetto... Stay tuning....

giovedì 27 settembre 2012

Prima volta


Finalmente sono potuto uscire in bici, test di un paio d'ore che mi ha permesso di trarre le prime considerazioni.
Il funzionamento generale é impeccabile, nessuna fuoriuscita di catena, nessun sbattimento del cambio nonostante la catena sia ancora lunga (avevo il 39) , pochissimi rumori durante la guida che ho apprezzato molto soprattutto sullo sconnesso dove a volte sembra che la bici va da in 1000 pezzi e così invece é quasi silenzio.
Rapportatura : per le mie zone il 32 davanti con abbinato la cassetta 11-36 è abbastanza al limite, poco spazio alla fantasia e tanta birra sui pedali per poter procedere a buona andatura senza piantarsi, la bici va fatta viaggiare forte perché sotto una certa velocità si va a piedi....
In generale direi che il modo di pedalare va modificato un attimino per poter sopperire ai rapporti che mancano, occorre avere più elasticità e guidare con più grinta emulando i piloti di coppa usando una pedalata potente ed agile allo stesso tempo.....manco fosse facile... 
Io in generale mi sono trovata abbastanza bene, anche se per il giudizio finale attendo altre uscite, diciamo che mi manca molto il 39 che quando le gambe girano bene rende moltissimo mentre con il 32 ho sempre la sensazione di avere una corona troppo piccola che non rende nella pedalata, tutto questo forse per via della minore "leva" che fa la corona piccola .... Proverò comunque ancora per scoprire altre qualità ed eventuali difetti.

mercoledì 26 settembre 2012

non mi resta che attendere

collaudo rimandato causa impegni e maltempo , e dunque "nessuna nuova buona nuova" ....
alzo e rialzo la bici soppesandola quasi incredulo nell'aver tolto più di 500g , la differenza è abissale, ed anche se il risultato è ottimo non sono ancora domo, ho ancora in serbo un componente per eliminare altro peso superfluo avvicinandomi pericolosamente alla soglia degli 8 kg che già in passato con la vecchia taurine avevo abbondantemente superato, ora vò a dormire nella speranza domani di poter inforcare la bici e testarla a dovere..

martedì 25 settembre 2012

MONOCORONA !!!!

ecco svelato il mistero "solo per i tuoi occhi" .....
ho infatti terminato oggi il lavoro di montaggio del guidacatena che mi ha permesso di realizzare questo sogno ad una sola corona , da come si vede nell'immagine iniziale il peso è adesso sceso paurosamente, e solo con questa modifica di 300g ... pauroso !! ...la bici sebra un fuscello di balsa, e la prima impressione pedalando sotto casa è di avere un vero razzo sotto le chiappe !! ..
al momento la corona è una 32 da "barbone" che mi servirà per provare , poi se tutto andrà come deve provvederò alla sostituzione con una di miglior fattura.
a breve dunque il resoconto di questa modifica estrema che promette molto molto bene... rimanete sintonizzati, il missile sta per partire !!!!

lunedì 24 settembre 2012

La leggerezza non ammette compromessi....

Serata speciale quella di oggi perché é stato fatto il primo grande passo verso la leggerezza assoluta..
Come in una sorta di scoperta della luna a breve di sarà il collaudo definitivo dell upgrade Più azzardato dell'anno, a fare da cavia all esperimento si é mosso il quartier generale dei Brothers formato da me e dal co-fondatore Angelo il quale ha avuto l'onore di essere "operato" per primo raggiungendo con la sua Flash il peso-record di 7930g ....
Leggerezza dunque senza compromessi , che non lascerà spazio ai poco allenati e che ci costringerà ad  uscire sempre al "Top" di forma , ma si sa, la vita del Brothers non é per nulla facile......sará un lavoro sporco, ma qualcheduno lo dovrà ben fare....



P.S.
A BREVE IL RESOCONTO.....

sabato 22 settembre 2012

Ma come ho fatto fino adesso ?

Mattinata di test quella di oggi che mi permesso di saggiare a fondo le ruote , dico subito che mi ritengo molto soddisfatto della scelta perché oltre al minor peso , il funzionamento generale si è rivelato perfetto e senza lacune , non sono riuscito a trovare nessun difetto a questo upgrade che mi ha regalato oggi intense emozioni , confermando ancora una volta che la via del leggero é quella giusta.

Ho affrontato gli ostacoli di sempre in un giro misto e variegato facendo molta meno fatica riuscendo dunque a risparmiare fiato per i tratti più impegnativi che sono riuscito a superare con un rapporto notevolmente lungo e quasi sempre con il 39 in canna ! , oltretutto non avendo granché di condizione la mia velocità è comunque risultata sempre elevata a conferma del fatto che le ruote sono il 60% della bici..... I test comunque non sono finiti visto che domani sarò nuovamente in sella per un ulteriore giro di conferme alla ricerca anche della pressione ideale che comunque credo di aver già individuato....

 

venerdì 21 settembre 2012

.....si volaaaaaaaaa.....


dopo più di un anno con ruote da "camion" , la mia uscita ufficiale con ruote leggere mi ha fatto capire quanto tempo ho sprecato...
infatti la bici risulta trasformata, più maneggevole, leggera, agile e performante che mai, ogni singola pedalata è un tripudio di sensazioni positive che ancora devo ben definire, ma che mi piacciono parecchio... molto differente risulta la pressione di utilizzo che ora come ora non ho ancora ben capito di quanto dovrò diminuire, all'anteriore sono a 1,7 , ma credo che domattina un bell' 1,6 non me lo leva nessuno.. dietro a 1,8 sembra andare bene, ma può essere che tenterò di scendere ancora un pochettino vista l'ottima risposta del cerchio Crest , molto buona comunque anche la rigidità complessiva che devo dire mi piace già al primo assaggio, test di circa 1 ora che mi ha comunque giovato, non vedo l'ora domattina di tornare in sella per nuove prove, in salita ovviamente già la bici è promossa, nel misto devo ancora lavorarci, in discesa si vedrà.....anche perchè l' appetito vien  mangiando... e non voglio scoprire tutto subito ;-)

mercoledì 19 settembre 2012

1512 vs 1757 = - 245

Non è la formula del carbonio e nemmeno quella per fare la torta Pasqualina  ma é quella della leggerezza....
Infatti é questa la differenza di peso tra le ruote con mozzi DT e cerchio Arch , e quelle appena montate con cerchio Crest e mozzi ceramici ad alta scorrevolezza Acros ...
Al momento la bici é dunque scesa di 245 grammi e adesso é 8,650g , un buon risultato in attesa di ulteriori lavoretti che spero di poter eseguire al più presto, a breve dunque una recensione in versione alleggerita ;-)

martedì 18 settembre 2012

Ruote ztr Crest

Sarà la volta buona ?
Domani per la terza volta avrò in test una coppia di ruote con cerchio Crest dal peso di circa 1500g
Spero di ricevere ancora sensazioni positive da questo alleggerimento che potrebbe diventare anche definitivo se l' affare andrà in porto...
È chiaro che una ruota leggera e performante è quello che mi ci vuole per affrontare un buon inverno, e dunque potrebbe essere questo il primo grande passo verso il traguardo prefissato a .......8kg .... !!!

lunedì 17 settembre 2012

....Miwa, lanciami i componenti....

...è in arrivo l'ultimo componente per poter assemblare il tutto..
l'attesa è sempre più snervante, come la curiosità di testare la bici in questa nuova configurazione che potrei anche tenere definitivamente.. i tempi sono maturi, e la mountain sta cambiando...inutile rimanere fermi ad aspettare, l'evoluzione è la chiave del successo...
ancora pochi giorni e poi ......

sabato 15 settembre 2012

Sensazioni positive

Dopo un periodo di stop abbastanza prolungato, ho ricominciato giovedì a pedalare...

Ovviamente la prima uscita è risultata disastrosa e con solo 20 chilometri all' attivo, ma si sa, la bici non regala nulla, ed anzi, tutte le volte presenta un conto da pagare, e questa volta abbastanza salato...oggi invece è andato tutto molto meglio con un inaspettata spigliatezza e disinvoltura che ha meravigliato anche me, è andato tutto bene, e quando si sta bene la Mountain regala emozioni senza fine lasciando un gusto dolce anche dopo il giro.

Ottima come sempre la bici che amo sempre più e che riesce a regalarmi sensazioni sempre nuove a conferma ulteriore della mia passata scelta di abbandonare le ruote da 26" , e domani si replica !!!

giovedì 13 settembre 2012

ancora un tassello

ci siamo quasi....
si è infatti aggiunto questa sera un altro componente importante per proseguire il puzzle verso il traguardo prefissato , ancora dunque un pochino di mistero prima di svelare i componenti della realizzazione che mira ad essere una delle prime in liguria... sempre avanti i fratelli leggeri !!!

lunedì 10 settembre 2012

....Solo per i tuoi occhi....



       

il Grande Fratello è lieto di comunicare che da oggi è partito ufficialmente il progetto segreto " for your eyes only"
nessun dettaglio verrà rivelato, e del contenuto ne sono a conoscenza solo due dei fondatori del progetto "light brothers" 
ora si torna al lavoro ,la strada è ancora lunga e l' obiettivo importante...



Complimenti...

NORTHWAVE DUE VOLTE IRIDATA: ALEXANDRA ENGEN E RALPH NAEF ORO AL MONDIALE MTB XCE, GUNN RITA DAHLE ARGENTO NELLA PROVA XCO Si chiude con il grande show del crosscountry eliminator la rassegna iridata 2012 di Mountainbike. Northwave sul gradino più alto del podio con lo svizzero e la svedese che indossano Extreme Tech. Gunn Rita Dahle argento nel Cross Country Olimpico. Week end fantastico per Northwave ai Campionati Mondiali XCO e XCE di Saalfelden (Austria). Dopo il sensazionale argento della nostra intramontabile Gunn Rita Dahle nell’XCO sabato, veloce e precisa nei tratti tecnici e fangosi del percorso, indossando le nuove Extreme Tech MTB, lo svizzero Ralph Naef e la svedese Alexandra Engen sono diventati i neo Campioni del Mondo del Cross Country Eliminator, nuova disciplina dell’U.C.I. Tracciato tutto nelle viuzze di Saalfelden (Austria), con uno strappo in salita che ha fatto la differenza in quasi tutte le heat, e nel complesso nervoso e molto ben bilanciato con le sue scalinate, i sottopassi, i salti. Gli atleti eseguivano uno sprint su due giri del percorso, lungo 520 metri, ed i realizzatori dei migliori 32 tempi sia per Uomini che per Donne partecipavano alle fasi finali per conquistare la prima maglia iridata di XCE della storia della mountain bike. Nella finale femminile si danno battaglia la nostra Alexandra Engen, Jolanda Neff, Alexsandra Dawidowicz e Ramona Forchini. Gara combattutissima fino al rettilineo d'arrivo, poiché la Engen e la Neff sgomitano con una serie di sorpassi. Ma sul rettilineo d'arrivo c'è il sorpasso definitivo di Alexandra Engen, che così è la prima campionessa mondiale della disciplina XCE (peraltro in passato è già stata iridata tra le Under23 nell'XCO). Seconda la Neff, e terza la Dawidowicz. L’italiana Anna Oberparleiter del team Hard Rock è 8°. Per la gara maschile sono pochi i veri big entrati nei 32 migliori tempi, ma come vedremo sarà un grande campione a vestire con merito la maglia iridata. In finale ci arrivano Ralph Naef, Miha Halzer, Christian Pfaffle e Daniel Federspiel al fotofinish. Fantastico testa a testa sul rettilineo d'arrivo, con Ralph Naef che in uno sprint rabbioso salata via Miha Halzer, vincendo così la maglia iridata dell'XCE. Ralph Naef nella sua carriera ha dimostrato di essere - oltre che forte - anche estremamente polivalente, avendo vinto il mondiale marathon, il campionato europeo sia nell'XCO che nella mtb marathon, ed ora il mondiale XC Eliminator. Northwave…le nostre scarpe mettono le ali!

sabato 8 settembre 2012

Ho scoperto il guasto.... Dopo 1 anno e mezzo !!

.... Fin dal primo giorno di utilizzo della flash ho notato come la catena non scendesse sul pignone da 11 denti.. Ovviamente essendo il suo utilizzo molto limitato ho sempre lasciato correre rimandando la risoluzione del problema nel momento della manutenzione .... Effettivamente  però anche durante le manutenzioni non ero mai riuscito a venire a capo del problema arrendendomi abbastanza in fretta senza approfondire.... Questa sera peró spinto da un irrefrenabile voglia di riscatto ho risolto il problema con la più facile delle soluzioni.... Svitando il fine corsa ... Che sbadato, è più di un anno che aspetto di svitare una semplice vite... Incredibile... Ma vero !!!! .. Tutto è bene però ciò che finisce bene... ;-)

venerdì 7 settembre 2012

martedì 4 settembre 2012

Lefty a 80mm

È in arrivo lo spessore per ridurre la corsa della Lefty da 90 ad 80 mm ...
È un lavoretto che mi frulla in testa da un pochino e che a breve eseguirò per avere l anteriore ancora più carico, dovrebbe essere abbastanza semplice , devo svitare il tappo superiore e poi con il " castel tools" svitare la cartuccia e sullo stelo inferiore inserire lo spessore originale che limiterà l estensione di 1 cm lasciando dunque  l anteriore più basso e la corsa ad 80, ovviamente grandi cambiamenti non li prevedo, ma un attimo di rodaggio mi servirà per capire il funzionamento .... Certo è che in caso di mancato feeling il ritorno al 90 sarà inevitabile, anche se ci credo poco visto che in coppa del mondo viene abbassata addirittura a 70 senza problemi alcuni, e li vanno appena più forte di me.. ;-))

Arieccomi...

qualche giorno di stop e sono nuovamente a scrivere, lo faccio domani, lo faccio domani, ed il tempo è passato più veloce del previsto. Vab...